Eventi CDO
Gli eventi targati CDO
Varese

Expandere
Incontrarsi per crescere
 
Nessun appuntamento attualmente on-line
Nessun appuntamento attualmente on-line
 

COMUNICATO CDO INSUBRIA

Carissimo,

il 18 Dicembre è nata CDO INSUBRIA, nuova realtà che mette in rete le sedi locali di Alto milanese, Varese, Saronno, Novara e Verbania-Cusio-Ossola. Le sedi aderenti alla fusione, consapevoli delle importanti trasformazioni in atto in questo momento storico sotto l’aspetto economico e sociale, hanno ritenuto opportuno creare una nuova realtà che fosse in grado di offrire un cambiamento al mondo imprenditoriale del nostro territorio, condividendo le proprie eccellenze. Il passato, infatti, ci ha dimostrato che ogni volta che abbiamo lavorato insieme, siamo cresciuti umanamente e professionalmente, facendo esperienza del fatto che il bene del singolo può diventare il bene di tutti.
Questa nuova formula permetterà di valorizzare lo scopo stesso della CDO che, da sempre, risiede nel promuovere lo spirito di mutua collaborazione e assistenza per una migliore valorizzazione delle risorse economiche e umane nell’ambito delle attività imprenditoriali, profit o non profit.
La nuova modalità operativa sarà quella di mettere a disposizione una realtà in cui ciascun associato, da protagonista, possa condividere necessità, opportunità, bisogni e conoscenze anche attraverso la definizione di nuovi progetti, servizi e accordi che permettano di sviluppare la rete di cui facciamo parte.
Nostro obiettivo è aumentare le occasioni d’incontro sul territorio, che vogliamo sia presidiato con maggiore capillarità ed attenzione; insieme a te cercheremo di costruire un futuro migliore per le nostre aziende e per le nostre famiglie, offrendo maggiori opportunità di conoscenza tra gli associati.

Vogliamo fin d’ora ringraziarti per la fiducia che ci hai accordato e per la strada percorsa insieme in questi anni, oltre al grande sostegno che ci stai fornendo.
Certi che questa nuova avventura ci vedrà protagonisti insieme, concludiamo con un arrivederci a presto!

 Il Presidente
Marco Silanos




NUOVA CONVENZIONE INTESA SANPAOLO

Caro Socio,
dall’inizio di settembre 2015 sono disponibili i prodotti e servizi della NUOVA CONVENZIONE INTESA SANPAOLO riservata alle aziende Associate a CdO.

I nuovi prodotti prevedono condizioni particolarmente vantaggiose, differenziate per fasce di rating, sugli affidamenti e sulle condizioni di conto corrente, nonché su tutti i finanziamenti a medio-lungo termine.

La nuova convenzione prevede alcune condizioni di particolare vantaggio:
-    Commissione disponibilità fondi a partire da 0,075% trimestrale
-    Spread su anticipo fatture e SBF a partire da 2,00%
-    Condizioni personalizzabili per i rating migliori

La convenzione è valida sia per le aziende che decidono di aprire un nuovo conto, sia per quelle già clienti che collegano il proprio rapporto alla convenzione.
I clienti che sono agganciati a convenzioni precedenti sono invece invitati a valutare i nuovi profili di conto corrente, in quanto le condizioni possono risultare complessivamente migliorative.
Inoltre le aziende hanno la possibilità, grazie al lavoro svolto, di presentare richieste di nuovi finanziamenti – sia di breve che di medio e lungo termine – tramite una procedura condivisa con la banca che garantisce tempi di risposta certi e l’applicazione di condizioni in linea con le migliori del mercato.
Intesa Sanpaolo si propone quindi come partner di CdO e come banca in grado di supportare le aziende nel contesto attuale.

Per usufruire di quest’opportunità, è necessario richiedere il Modulo Pass presso la propria Sede Locale CdO.

Per informazioni: Maurizio D'Angelo - maurizio.dangelo@cdoaltomilanese.org
oppure chiamare il numero verde di BFS Partner 800-942552800-942552.




REGIONE LOMBARDIA: BANDO INNOVARE LA TRADIZIONE

Caro Socio,
è stato pubblicato il Bando a favore dei negozi e locali storici riconosciuti da Regione Lombardia per sostenerne lo sviluppo, l’innovazione e la valorizzazione.
L’ammontare delle risorse finanziarie è pari a 1 milione di euro.

Forniamo di seguito una sintesi del bando.Leggi tutto

BENEFICIARI

Possono presentare domanda di contributo le imprese commerciali con sede operativa in Lombardia che, alla data di presentazione della domanda, sono in possesso dei seguenti requisiti obbligatori, pena la non ammissibilità della domanda:
a) essere micro, piccola o media impresa (MPMI), in possesso di un codice ATECO, primario o secondario, del settore commercio;
b) aver ottenuto il riconoscimento con decreto regionale di insegna storica e di tradizione o di negozio/locale storico o di storica attività e pertanto essere iscritta nel Registro Regionale dei luoghi storici del commercio di Lombardia; eventuali nuove domande di riconoscimento storico ai sensi della DGR VIII/8886 del 20 gennaio 2009 saranno prese in considerazione ai fini della partecipazione al presente bando solo se presentate entro la data di pubblicazione dello stesso (prevista per il 29/07/2015);
c) essere attiva e iscritta al Registro delle imprese di una della Camere di Commercio della Regione Lombardia ed in regola con il pagamento dei Diritti Camerali;
d) non trovarsi in nessuna delle situazioni ostative relative agli aiuti di Stato dichiarati
incompatibili dalla Commissione europea;
e) non essere sottoposte a procedure concorsuali ai sensi del diritto fallimentare interno;
f) avere legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza) e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’articolo 10 L. 575/1965 (c.d. Disposizioni contro la mafia);
g)presentare la regolarità dei versamenti contributivi;
h) non detengano o si impegnino a togliere apparecchiature di gioco d’azzardo.

TIPOLOGIA DI PROGETTI
Le imprese potranno presentare uno o più ambiti tra quelli elencati di seguito (non sono ammessi progetti esclusivamente focalizzati su ambito 3 ):

AMBITO 1 : INNOVAZIONE
1.1 Interventi per l’applicazione di tecnologie digitali finalizzati allo sviluppo competitivo e all’innovazione dell’attività (siti web, app, blog, negozio virtuale...);
1.2 interventi per lo sviluppo di metodi di acquisto e vendita on line di prodotti e servizi per il made in Lombardy/Italy (e-commerce, mobile commerce…);
1.3 interventi per lo sviluppo di processi e servizi logistici e di customer service innovativi, con particolare riguardo all’esportazione del made in Lombardy/Italy;
1.4 interventi per lo sviluppo del marketing digitale al servizio del retail;
1.5 interventi finalizzati allo sviluppo di tecnologie innovative nel settore del food (preparazione, metodi di cottura, conservazione, somministrazione);
1.6 interventi finalizzati all’introduzione di tecnologie e impianti innovativi (es. domotica e robotica), inclusi quelli finalizzati alla riqualificazione energetica e al miglioramento della sostenibilità ambientale in ottica di innovazione;
1.7 interventi finalizzati all’utilizzo innovativo degli spazi di vendita e dei locali per la ristorazione (arredi, allestimenti, prodotti digitali con caratteristiche interattive e multimediali che favoriscano la fruizione dei luoghi);
1.8 interventi finalizzati all’utilizzo innovativo degli spazi dedicati alla promozione del territorio o allo sviluppo di reti di impresa (allestimenti creativi e/o multimediali di vetrine, corner, strumenti espositivi fisici e/o digitali, spazi e/o eventi espositivi interni ed esterni).
Non sono ammessi a finanziamento interventi di semplice manutenzione ordinaria o straordinaria delle sedi dei negozi e dei locali.

AMBITO 2 : RICONVERSIONE E SVILUPPO DI IMPRESA
2.1 Attività di progettazione, consulenza ed assistenza tecnica per accompagnare le imprese nei processi di riconversione e sviluppo;
2.2 attività formativa connessa all’utilizzo delle nuove tecnologie digitali e al superamento del digital divide;
2.3 attività formativa finalizzata all’aggiornamento rispetto alle tendenze del mercato e alle nuove esigenze della clientela;
2.4 sviluppo e realizzazione di progetti di customer relationship management e di digital planning finalizzati ad intercettare nuovi segmenti di clientela e di vendita;
2.5 sviluppo e realizzazione di progetti strategici di comunicazione e posizionamento del brand dell’impresa (creazione di nuovi brand identificativi di prodotti o servizi, riutilizzo di campagne pubblicitarie d’epoca usate dai negozi storici nel Novecento, creazione di aggregazioni di prodotto e reti di impresa, sviluppo di itinerari turistici che includono lo shopping);
2.6 attività di consulenza mirata per la creazione e promozione di reti di impresa con particolare riferimento a filiere controllate di prodotto legate al territorio.

AMBITO 3 : RICAMBIO GENERAZIONALE, TRASMISSIONE DI IMPRESA, RILANCIO OCCUPAZIONALE
3.1 Attività formativa professionale o manageriale per l’imprenditore subentrante nell’attività;
3.2 attività formativa finalizzata alla trasmissione delle competenze, rivolta sia ai titolari/gestori delle attività (commercianti, negozianti, gestori di locali, imprenditori…) che ai giovani “apprendisti”, potenziali subentranti;
3.3 attività formativa finalizzata alla valorizzazione di attività e professioni storiche rivolta ai titolari/gestori (commercianti, negozianti, gestori di locali, imprenditori…);
3.4 consulenza organizzativa, finanziaria, commerciale, tecnica per la fase di avvio del programma di ricambio generazionale.

SPESE AMMISSIBILI
Le spese ammissibili sono strettamente correlate ai vari ambiti di intervento, come specificato nella tabella in allegato.
Ai fini del calcolo del contributo saranno riconosciute spese correnti per un massimo del 30% del costo totale del progetto.
La retroattività di spesa è prevista dal 9 giugno 2015.
I termini di realizzazione di spesa sono di 12 mesi dalla data della prima fattura in progetto (e comunque l’avvio deve essere effettuato entro 6 mesi dalla data di pubblicazione del decreto di assegnazione delle risorse).

AGEVOLAZIONE
L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale pari al 70% del costo del progetto, assegnato secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.
L’investimento minimo previsto è pari a € 8.000,00.
Il massimo contributo ottenibile è pari a € 20.000,00.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Le domande dovranno essere presentate dalle ore 12 del 24/09/2015 e fino ad esaurimento delle risorse stanziate o comunque entro le  12 del 15 ottobre 2015.

Ti invitiamo quindi a contattarci quanto prima al fine di verificare la possibilità di una tua partecipazione al bando.


Per informazioni: Maurizio D'Angelo - Responsabile Servizi Finanziari CDO Alto Milanese

 



REGIONE LOMBARDIA: BANDO “INNOVARE LA TRADIZIONE” PER NEGOZI E LOCALI STORICI RICONOSCIUTI

Gentile socio,

il 9 giugno scorso sono state pubblicate le linee guida di un bando di prossima attivazione che mette a disposizione 1 milione di euro per valorizzare gli esercizi commerciali iscritti nel Registro regionale dei luoghi storici lombardi, che hanno ottenuto il riconoscimento da Regione Lombardia di 'insegna storica e di tradizione' o di 'negozio-locale storico' e di 'storica attività'. Di seguito le linee guida del bando.Leggi tutto

FINALITÀ

  • Attivare una misura di sostegno dedicata allo sviluppo, all’innovazione e alla valorizzazione delle realtà storiche del commercio lombardo, al miglioramento della qualità dei servizi offerti per consolidarne la competitività e accrescere l’attrattività dei luoghi;
  • Promuovere una maggiore attrattività dei centri e degli addensamenti urbani di formazione più antica valorizzando le vie storiche e gli itinerari dello shopping.

BENEFICIARI

Micro, Piccole e Medie Imprese, che abbiano ottenuto il riconoscimento, con decreti regionali, di insegna storica e di tradizione o di negozio/locale storico o di storica attività e pertanto iscritte nel Registro Regionale dei luoghi storici lombardi.

Sono escluse dai beneficiari le imprese sottoposte a procedura fallimentare e le imprese che hanno beneficiato di contributi pubblici in forma di prestito agevolato, soggetto a restituzione, che non hanno provveduto al rimborso del prestito.

TIPOLOGIA DI PROGETTI E SPESE AMMISSIBILI

  1. INNOVAZIONE
  2. RICONVERSIONE E SVILUPPO DI IMPRESA
  3. RICAMBIO GENERAZIONALE, TRASMISSIONE DI IMPRESA, RILANCIO OCCUPAZIONALE

Sono ammissibili spese in conto capitale e spese correnti. Le spese correnti possono essere riconosciute nel limite massimo del 30% del contributo concedibile.

AGEVOLAZIONE

Il contributo non può superare il 70% del costo totale del progetto e il valore massimo di € 20.000. Il contributo è interamente a fondo perduto.
L’investimento complessivo minimo non deve essere inferiore a € 8.000,00.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande saranno valutate secondo una procedura valutativa a sportello. Tempi e modalità di presentazione saranno stabilite dal bando di prossima pubblicazione.

Ti invitiamo quindi a contattarci quanto prima al fine di valutare la reale possibilità di finanziamento del tuo progetto.



Per informazioni: Maurizio D'Angelo - Responsabile Servizi Finanziari CDO Alto Milanese




REGIONE LOMBARDIA: APERTURA BANDO 'SOSTEGNO ALL’INNOVAZIONE DELLE IMPRESE'

Gentile socio,
in data 17 giugno 2015 è stato pubblicato il bando destinato a finanziare l’innovazione di prodotto, di processo e organizzativa per le PMI Lombarde. L’ammontare delle risorse finanziarie è pari a 1,5 milioni di euro.
Forniamo di seguito una sintesi del bando.Leggi tutto

BENEFICIARI

I soggetti destinatari dei contributi sono MPMI Lombarde, iscritte al registro delle imprese da almeno un anno dalla presentazione della domanda, che esercitano un’attività economica classificata con codice ISTAT ATECO 2007 primario e/o secondario, nei seguenti settori:
• settore manifatturiero e delle costruzioni (classificazioni ISTAT ATECO 2007 lettere C e F);
• settore dei servizi alle imprese (classificazioni ISTAT ATECO 2007 codici J62, J63, M71.11, M71.12.1, M71.12.2, M72, M74.10.1, M74.10.3 e M74.10.9);
 
TIPOLOGIA DI PROGETTI

Le imprese potranno presentare progetti d’innovazione di prodotto, di processo e anche organizzativa per incrementare il proprio livello di competitività.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono:
a) Spese di personale impiegato per la realizzazione del progetto, fino al 60% dell’investimento;
b)  Costi di messa a disposizione di personale altamente qualificato da parte di un organismo di ricerca;
c) Costi della ricerca contrattuale, delle competenze e dei brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condi¬zioni di mercato;
d) Costi dei servizi di consulenza esterna e di servizi equivalenti utilizzati esclusivamente per acquisire competenze specialistiche finalizzate alla realizzazione del progetto;
e) Costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi direttamente imputabili al progetto.
Le spese sono ammissibili dalla data di presentazione della domanda.

AGEVOLAZIONE

Il finanziamento consiste in un contributo in conto capitale pari al 80% dei costi
fino ad un massimo di 50.000 €

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande possono essere presentate a partire dal 18 giugno e fino al 18 settembre 2015.
Le spese dovranno essere sostenute e quietanzate entro il 31 dicembre 2015.
Ti invitiamo a contattarci quanto prima al fine di valutare la reale possibilità di finanziamento del tuo progetto innovativo


Per informazioni: Maurizio D'Angelo - Responsabile Servizi Finanziari CDO Alto Milanese



 

 
 
 
 
 
Credits Associazione Compagnia delle Opere ©2016 all rights reserved - PRIVACY